Automazione e domotica per la casa a basso costo.

Scritti da Giuseppe

Lampeggio LED contatore ENEL

Piccolo promemoria su come leggere la potenza di un contatore ENEL monofase residenziale tramite un fotoresistore posto davanti al led che lampeggia. Se supponiamo di vedere 23 lampeggi in un minuto, il calcolo per sapere il consumo istantaneo (in realtà consumo medio in quel minuto) dovrebbe essere il seguente:

3600 (trasformazione di Ore in secondi) x 23 impulsi = 82800
1000 ( imp/kWh costante GME) x 60 secondi = 60000

82800 / 60000 = 1,38 kW

Sfruttando questa formula per la lettura del consumo del contatore enel, una buona idea da sviluppare (ok, esiste già qualcosa di simile già pronto in commercio) sarebbe quella di configurare un arduino nano, magari collegato via zigbee PROSEGUI LA LETTURA »

Differenza Arduino 328 vs. Arduino Mega 2560

Finalmente è arrivato in laboratorio il fratello maggiore della famiglia Arduino, cioè il super Arduino Mega 2560. Adesso possono iniziare i nuovi test per il progetto di domotica con arduino, aggiungendo più funzionalità e soprattutto con la possibilità di controllare molte più porte. Già a prima vista la differenza è abissale. Rispetto alla versione “base” (Arduino 328), sono infatti presenti ben 16 porte analogiche e 56 porte digitali (si, hai letto bene, 56!). Altro aspetto importante, nell’arduino 2560, sono state rese disponibili un maggior numero di porte pwm (utilissime per il controllo di led rgb) e soprattutto altre 3 porte seriali grazie alle quali sarà quindi possibile usare la scheda di Arduino come gateway knx, modbus, o altri diversi protocolli seriali diffusi nella PROSEGUI LA LETTURA »

Progettazione bus seriale rs485 Arduino

trasmissione dati arduinoBene, un pò di giorni di prove con il modBUS su arduino sono stati sufficienti per farmi cambiare filosofia sul rispetto ti tale protocollo. Gli standard sono una cosa bellissima, sono il primo a sostenerli, permettono il dialogo tra piattaforme diverse e forniscono suggerimenti per lo sviluppo. Quando però questi “suggerimenti” si traducono in overhead di sviluppo che supera il 20% del codice previsto all’inizio, allora lo standard comincia ad essermi antipatico, tanto più su una piattaforma come arduino dove le risorse sono molto limitate e faccio già fatica a farci stare dentro tutte le funzionalità che mi servono.

Con questa premessa, è presto spiegato il motivo per cui ho scelto di progettare un nuovo protocollo seriale per la domotica con arduino. Inizia quindi una nuova avventura con il bus485 di arduino. L’idea di base è quella di trasmettere pacchetti di dati (array di byte/char) i cui elementi assumono PROSEGUI LA LETTURA »

Arduino: ethernet e seriale rs485 tra i nodi

arduinoDopo varie analisi, lo standard di comunicazione che mi sembra avere la meglio è la lan ethernet, ma richiede come condizione che la scheda abbia sufficienti pin (ingressi/uscite) liberi da bastare per gestire ciascuna stanza (quindi atmega1280 o atmega2560), altrimenti diventa troppo oneroso il cablaggio. Il problema principale, oltre al peso della libreria ethernet, è proprio che la scheda ethernet, per dialogare, si “mangia” diverse entrate/uscite preziose di arduino. Tuttavia grazie alla lan ethernet è facile comunicare con tutti i pc, tablet, cellulari, ecc… si possono scambiare facilmente dati in vari formati come xml, json, e non ultimo si può sviluppare una interfaccia web per il sistema domotico senza troppa fatica. Bisogna infine tenere presente che ogni volta che sia necessario sdoppiare il cavo, è necessario passare per un componente attivo (swicth), che quindi consuma corrente, se pur poca.

I bus seriali invece mi lasciano un pò perplesso, sia per la difficoltà di essere full duplex, sia per il problema del multi-master (mi pare che il canbus risolva questa necessità) sia per PROSEGUI LA LETTURA »

Apertura del sito

avvio arduinoBenvenuti! Dopo oltre 2 anni di esperimenti, discussioni con amici ed esperti del settore, migliaia di pdf e forum consultati, ecco il sito che raccoglierà tutta questa mole di informazioni, e soprattutto sarà una sorta di blog-laboratorio per lo sviluppo di un sistema di domotica economico, semplice e al tempo stesso completo, basato su Arduino.

L’infrastruttura principale dell’impianto di domotica sarà costituita da una rete di nodi arduino, connessi tra loro via ethernet e bus seriali rs485 a seconda delle esigenze, dei tipi e delle quantità di dati da trasferire.

Sicuramente ci sono altri siti che parlano di domotica con arduino, non stiamo inventando la ruota, in internet le informazioni sulla domotica sono pressochè infinite. Il nostro obiettivo è fare PROSEGUI LA LETTURA »